Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
23 ottobre 2020
In Universale Economica
Fenomeni e fonemi: il blog di Tommaso Giartosio
Un trentennale 1 novembre 2005


Nel 63 d.C. si celebrò il trentennale della morte del profeta Gesù di Nazareth. Fu proprio in quello stesso anno che Paolo di Tarso completò a Roma la serie delle sue lettere, che trasformavano la parola di Gesù nel fondamento di una religione istituzionalizzata.
 
I vostri commenti
Il commento di nheit 3 novembre 2005


"...Ci si accorge di tutto l'amore che si aveva per qualcuno solo all'atto pratico della sua morte. Non la volevo, né la prevedevo. E ora che è una realtà che offende e brucia dentro senza tregua, scusa, caro se ricordo al mondo quello che, morendo, ha perso. Una luce, uno spazio infinito di poesia, un cuore tormentato e quieto nella sua voglia di vivere..." DARIO BELLEZZA, un Anno dopo


 
Il commento di BetteDavis 3 novembre 2005


Sarei nato esattamente un anno dopo le scelleratezze del Lido di Ostia, non ho quindi conosciuto PPP "in tempo reale". Per quanto ne sia distante, e quindi opaca, l'immagine non riesco ancora a capacitarmi come si possa essere ancora pro o contro Pasolini, con l'ostinazione di chi vuol fare tondo ciò che è tondo e comporre le contraddizioni per dormire meglio la sera. A me piacque il libriccino di Bellezza, "Morte di Pasolini", buio pettegolo e scabro. Vostro, BD.


 
Il commento di mimmo caporale 2 novembre 2005


Ciao Tommaso, sono passati 30 anni dalla morte di Pasolini e questo paese non sa ancora fornire una "civile" versione dei fatti.Si può definire dunque "civile" un paese che uccide i suoi Poeti? Trent'anni e un dolore... immenso avvolge questo 2 novembre pieno di stragi senza colpevoli. Ti abbraccio. Mimmo.


 
Il commento di nheit 2 novembre 2005


Assomiglia a Gramsci ,Pasolini in questo tratto di disegno a inchiostro. I due si incontrarono per la prima volta una sera di maggio al cimitero del Testaccio,ma già si conoscevano. "Non è di maggio questa impura aria che il buio giardino straniero fa ancora più buio,o l'abbaglia con cieche schiarite...


 
 Fenomeni e fonemi: il blog di Tommaso Giartosio
 Morte di un ragazzo
 Il senso dell'arca
 La città e l'isola (e la sala stampa)
 Invito al viaggio
 Giugno 2006
 Maggio 2006
 Marzo 2006
 Febbraio 2006
 Gennaio 2006
 Dicembre 2005
 Novembre 2005
 Ottobre 2005
 Settembre 2005
 Agosto 2005
 Luglio 2005
 Giugno 2005
 Maggio 2005
 Aprile 2005
 Marzo 2005
 Febbraio 2005
 Gennaio 2005
 Dicembre 2004
 Novembre 2004
 TG in giro per la rete
 Saggi e articoli su "Perché non possiamo non dirci"
 Linguaggio
 Letteratura
 Omosessualità
 Mondo
 L'Infinito Quotidiano
copertina

Perché non possiamo non dirci
Compra su lafeltrinelli.it
 La scheda autore di Tommaso Giartosio