Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
9 dicembre 2021
In Universale Economica
Con le parole e con le immagini: il blog di Cristina Comencini
Grazie, Grazie, Grazie 3 febbraio 2006


Carissimi, grazie delle lettere, delle vostre analisi acute ed emotive sul film e sul libro. All'Istituto italiano di Cultura di Los Angeles, il console ha citato i vostri articoli. Siamo letti anche in America. Sono emozionata per la nomination all'Oscar e anche intimidita, non me l'aspettavo assolutamente. Nelle proiezioni avevo capito che il film piaceva molto, gli spettatori applaudivano, chiedevano del libro, degli attori, dell'Italia. Ma credevo che il poco tempo che avevamo avuto per la campagna di promozione non ci avrebbe aiutati, e i nostri concorrenti erano molto più forti. Mi sbagliavo. Il film ha una sua forza, ce l'ha fatta da solo. Forse rappresenta anche una rottura rispetto al modo in cui ci vedono gli americani. La bestia nel cuore è il primo film non in costume e non "etnico" che entra in cinquina. Non ci sono spaghetti, pomodori (se escludiamo quelli che cucina il regista in Puglia), cantanti lirici, gelosia, mafia... Questo aspetto mi sembra molto importante, perchè apre altre strade al nostro cinema e alla nostra letteratura. Cambia forse anche l'idea che abbiamo di noi stessi, intimiditi da quello che fanno gli altri paesi, come se fossimo in qualche modo sempre inferiori e in crisi. Però ora devo andare, essere all'altezza della "performance", come dicono loro. Con il cuore resto qui con voi.
 
I vostri commenti
Il commento di Stefano 23 agosto 2006


Salve Cristina, finalmente ho potuto vedere il suo film. Anche in considerazione dei premi e dell'ottima critica che avevo letto su qualche quotidiano, ero molto curioso di questo piccolo capolavoro del nuovo cinema italiano. Purtroppo la mia delusione é stata totale. Il film é mi sembrato all'altezza di un medio prodotto televisivo, non migliore di quelle fiction che il film addirittura ha voluto sbeffeggiare. Tutto sembrava studiato a tavolino, dalla sceneggiatura che proponeva dei cliché ormai abusati, alla scelta delle location, alla fotografia. Mi chiedo... ma é proprio necessario che per far parlare di un film bisogna per forza voler piacere a tutti?


 
Il commento di maria fabiola 18 giugno 2006


in due settimane ho letto i suoi cinque libri.E' stata una bellissima esperienza...e adesso mi mancano..a quando il prossimo?


 
Il commento di david m. 10 marzo 2006


Peccato, non ce l'abbiamo fatta a portare a casa lo zio oscar... sono curioso di vederlo 'sto Tsotsi, ma dubito che mi travolgerà come ha fatto la"bestia"...Quest'anno più che mai ho fatto carte false per seguire la diretta da L.A. e grazie ad un'amica che mi ha messo a disposizione casa,tv e SKY(grazie Barbari') sono riuscito a intravedere lei e la magnifica Giovanna al Kodak theatre...Spero che la vetrina losangelina serva però a portare nei cinema quelli che ancora il film non l'hanno visto(io gli ho fatto tanta pubblicità)...Buon rientro in italia, e mi auguro che si rimetta presto al lavoro per regalarci altre emozioni...Un abbraccio, david


 
Il commento di Matteo Nepi 8 marzo 2006


Gentile Sig.ra Comencini, mi permetto di utilizzare il suo blog per inoltrarle una richiesta. Sono uno scrittore esordiente di 29 anni, mi piacerebbe farle pervenire il libro che sono riuscito a pubblicare in pochissime copie ma non so a quale indirizzo o sede spedirlo. Dicono che in Italia ci siano più scrittori che lettori, quindi immagino che sia sommersa da richieste di tal genere. La ringrazio ad ogni modo per l'attenzione. Cordiali saluti, Matteo Nepi


 
Il commento di rocco 8 marzo 2006


beh che dire..non ha vinto l'oscar, ma resta uno dei più bei film che abbia visto negli ultimi cinque anni..complimenti a te cristina.. e per favore...regalaci altre emozioni simili..ciao..


 
Il commento di Rocco 7 marzo 2006


BENTORNATA A CASA!Forse saro' retorico, ma va bene ugulmente cosi'!Nn sempre l'Oscar lo vince il migliore:per esempio Crash l'ho trovato alquanto banale!La bestia nel cuore meritava di vincere e nn ce l'ha fatta!In compenso c'e' un gran parlare del film,e questa e' la cosa +importante!Aspettiamo il tuo rientro Cri x sapere da te,e nn dai giornali, le tue impressioni!Io la butto li'...Ci vediamo tutti al Valle ad Aprile?


 
Il commento di martilla88 7 marzo 2006


Innanzi tutto le faccio i miei complimenti,poi volevo segnalarle l'articolo che un mio amico ha scritto sul giornalino on-line della nostra scuola, circa il film tratto dal romanzo.Può leggerlo su www.lazio.lafragola.kataweb.it/latina/superiori/gbgrassi-latina/index.html


 
Il commento di Francesca 6 marzo 2006


Delusione... E' vero che era già importantissimo essere in nomination ma questo film l'oscar se lo meritava proprio!!! Peccato!


 
Il commento di kondiaw 4 marzo 2006


in bocca al lupo! mai come quest'anno sono in attesa di conoscere l'esito del premio Oscar... Ho visto il film appena uscito, ho il ricordo preciso di quando si sono accese le luci in sala al termine... per alcuni secondi nessuno si è mosso, poi pian piano guardandoci attorno ci siamo tutti scoperti con le lacrime agli occhi. Oltre alla storia principale, mi sono sentita particolarmente coinvolta dalla figura di Emilia la sua storia ha molte similarità con la mia... la cecità non fisica ci costringe a guardare solo al passato o a vivere di fantasie e ancora non sono riuscita a trovare la mia strada... ma grazie davvero per la capacità di rendere così vero, importante e non morboso il suo personaggio. Monica


 
Il commento di samanta 2 marzo 2006


mi avevano consigliato di vedere questo film. Ora che l'ho visto, non riesco a trovare le parole per descrivere tutto ciò che ha scatenato dentro la mia mente. un cast geniale, lacrime per la realtà affrontata, e sorrisi per la spontaneità della finocchiaro...mi sono completamente immedesimata in questo film, e vorrei poter anche io ricordare il passato... con questo film molti dei miei vuoti sono stati riempiti.grazie


 
Il commento di Mina 2 marzo 2006


Cara Cristina, ieri ho visto finalmente il film, cosa che ho rimandato al momento giusto, così come è successo per il libro, che mi è entrato nel cuore e fatto rivivere la bestia. Questa volta serenamente. E' autentico il sentimento di Sabina nel film, compreso il suo rapporto con Franco. Mi sono sentita come lei dall'inizio alla fine. Grazie Cristina, grazie di tutto.


 
Il commento di alessandra 28 febbraio 2006


Gentile Cristina, innanzitutto complimenti per la nomination! Sono tra le studentesse che hanno frequentato come pubblico il seminario al teatro Valle. Quell'esperienza, insieme ad una tua biografia culturale, saranno oggetto del mio lavoro finale per la laurea triennale. Ti do del tu perchè sono una studentessa "attempata" alla sua seconda laurea. Avresti da suggerirmi qualche lettura in particolare che potrebbe aiutarmi nel mio lavoro, specie riguardo la tua attività di scrittrice? Approfitto di questo blog perchè mi è sembrato un mezzo comodo per contattarti...sto meditando anche un'intervista, sempre che tu sia disponibile, magari verso maggio, dopo gli impegni del Valle. Ti ringrazio anticipatamente. Alessandra


 
Il commento di carmen 27 febbraio 2006


La forza dei sentimenti e dell'interiorità colpisce l'anima e il cuore...e "La bestia nel cuore" ha già vinto l'Oscar dell'amore...amato, odiato, temuto, ma sempre vissuto. Grazie Cristina e IN BOCCA AL LUPO!!! Carmen


 
Il commento di mario 23 febbraio 2006


Mi piacerebbe tanto scrivere insieme a lei o parlarle di 1mia idea per 1 eventuale romanzo. mi può contattare


 
Il commento di giuseppe 21 febbraio 2006


un saluto affettuoso e un "in bocca al lupo". Giuseppe Colella


 
Il commento di Paolo 21 febbraio 2006


Cristina sei grande!


 
Il commento di rocco 21 febbraio 2006


E' con orgoglio Cristina che ho annunciato ai miei amici spagnoli la candidatura agli Oscar del tuo/nostro film spiegando cheprobabilmente uscirà col titolo Don't tell. Ed è emozionante proprio oggi che ripenso a quando parlammo della possibilità di un'eventuale candidatura, sul viaggio di rientro da Londra lo scorso Ottobre. Grazie per aver avuto il coraggio di osare e come dici tu, è un segnale che dobbiamo riuscire a cogliere tutti quanti senza aspettare che siano sempre gli altri ad affrontare argomenti "scomodi",Un abbraccio forte.Mi farebe piacere passare a salutarti sul set qualche volta, lavoro permettendo!Nel frattempo buon lavoro!


 
Il commento di maria zuppello 17 febbraio 2006


Buongiorno, mi chiamo Maria Zuppello e fino alla fine di dicembre sono stata l'inviata di Macchina del Tempo channel, il canale satellitare della Macchina del Tempo. Le scrivo da New York dove sto lavorando ad un documentario sulle armi biologiche insieme a Danny Schechter. Danny e' un giornalista investigativo molto conosciuto negli Stati Uniti. Ex-producer CNN e ABC ha vinto due Emmy Awards e dal 1988 ha apertola sua casa di produzione. Realizza documentari graffianti e critici del sistema americano attuale (in particolare quello mediatico). Le scrivo perche' desideravo segnalarle il blog di Danny www.mediachannel.org e il mio http://videojournalist.blogs.it Grazie


 
Il commento di Anna 15 febbraio 2006


Un film "vero", dove il trauma è narrato in modo naturale ed umano, non spettacolare o con eccessivi psicologismi. Alla fine, l'osservazione che le sofferenze psicologiche della portata di quelle descritte nel film sono delle cicatrici e non malattie, è quanto si può dire alle persone che soffrono in silenzio per qualcosa di importante e non riescono ad alleggerire da sole il loro pesante carico di dolore.


 
Il commento di Hana-by 15 febbraio 2006


Dopo aver letto diversi suoi libri, alla fine ho sempre provato una certa nostalgia da distacco sia dal libro che dalla storia. Non è stato il caso de "la bestia nel cuore" che confesso di avere interrotto a metà e di non essere più stata in grado di riprendere, prima di tutto perchè non trovavo più il tempo,o non volevo trovarlo, poi mi sono infastidita, sentivo che il proseguire e il solo immaginare diventava morboso;sono madre di tre figli di diverse età, l'argomento mi ha messo in condizione di immedesimarmi in quei figli e in quei genitori e di provare un grande disagio. Ieri sera ho affittato il film, la delicatezza ma anche la pulizia nel raccontare mi hanno incantato,a volte la nostra immaginazione è troppo minata dai tempi.Grazie


 
Il commento di Cecilia 14 febbraio 2006


Credo che l'intensità con la quale sia la regista e tutto il cast, hanno offerto a quest'opera insieme alla forze della storia ci travolga...come l'acuqa che scroscia dal ventre della protagonista. Sciacciata prima dalla "bestia" del male e poi purificata dal suo percorso d'amore. Grazie per averci regalato tutto questo e un grande in bocca al lupo per l'Oscar che vorrei tanto tornasse a casa.


 
Il commento di Jussin 10 febbraio 2006


Buonasera signora Comencini. Io sono una ragazza di 18 anni della provincia di Bergamo. Martedi andrò a vedere il suo film al cinema ma leggendo qua e là mi pare sia un bel film...il motivo percui le scrivo è però un altro, e spero non si offenda:io in verità volevo sapere se è posisbile scrivere alla bellissima, bravissima, profondissima e allo stesso semplicissima Giovanna Mezzogiorno, la mia attrice preferita. So che magari sono una delle tante ma vorrei dirle grazie perchè le sue interpretazioni sono superbe a mille altre cose. Voglio solo ringraziarla, perchè per me, più che un'attrice è un'amica. Spero mi farà sapere signora Comencini. La saluto e mi scuso del disturbo. Buon fine settimana. Jussin.


 
Il commento di Maria 10 febbraio 2006


Mi va di fare i complimenti per tutto ma vorrei dire anche per la scelta degli attori che interpretano i ruoli principali che sono veramente e, direi, finalmente!!! attori VERI, cosa che raramente cinema italiano propone oggi. Grazie davvero.


 
Il commento di cri 9 febbraio 2006


Ciao Cristina. Ho letto il tuo romanzo qualche mese fa e attendo con impazienza che il film esca anche qui a Parigi per andarlo a vedere: spero che la candidatura all'Oscar ne acceleri l'uscita da queste parti! Ti abbraccio.


 
Il commento di Valentina 8 febbraio 2006


Cara Cristina, mi ha fatto molto piacere incontrarti ieri sera all'Auditorium...sto finalmente concretizzando su carta le mie riflessioni di questi mesi in merito al tuo film...ci tengo a condividerle con te, a suggello dello stimolante dialogo che si è attivato ormai più di un anno fa, quando "La bestia nel cuore" aleggiava ancora solo tra le pagine di un libro. Un abbraccio e a presto, Valentina


 
Il commento di Loredana 8 febbraio 2006


Carissima Cristina, sulla fiducia e per gli elogi letti e sentiti da amiche ed amici sul film, ieri ho comprato il tuo libro. Non l'ho ancora letto, ma mi piace l'idea di poterlo fare e commentarlo direttamente con te ed altre lettrici e lettori. A presto.


 
Il commento di david m. 8 febbraio 2006


Cara Cristina, solo due righe per farle sapere con quanta emozione ho accolto la notizia della nomination all'oscar del suo intenso e bellissimo film, alla faccia di tutti quelli che storcono il naso all'idea che "la bestia"ci rappresenti a Los Angeles...Grazie di averci regalato tanta emozione e in bocca al lupo per il 5 marzo...FORZA CRISTINA!!!


 
Il commento di Annalisa 7 febbraio 2006


complimenti!!!!!!!!!!!!spero seriamente che il film vinca questo premio importantissimo...se lo merita!!!!!con il libro ho scoperto un mondo quasi sconsciuto e mi sono emozionata mentre cn il film mi sono venuti i brividi....complementi di cuore


 
Il commento di Giorgia 7 febbraio 2006


Lessi il libro quando uscì, rimasi colpita...ma in profondità...la scena del fratello e della sorella in quella cucina americana, Daniele che piange...l'acqua che aveva congelato si libera...e poi la scena di Sabina sul treno...le ho riviste nel film, soltanto due giorni fa. Sottile e fine e delicatamente cruda la scrittrice nel narrarci questa storia. Perfetta la realizzazione cinematografica del libro...quelle due scene in particolare...quelle due scene mi hanno emozionata. Nuovamente, con le immagini, come con le parole. Complimenti Cristina. E complimenti a Luigi e Giovanna.


 
Il commento di monica 6 febbraio 2006


Complimenti e in bocca al lupo ad una grande donna! Senza retorica, sono davvero commossa per il bel riconoscimento. Un grande successo professionale ma, soprattutto, personale per una donna davvero intelligente che ha saputo coniugare ed amalgamare sapientemente tanti ruoli nella sua ricca e poliedrica vita. Un esempio importante, un bel faro per tutte noi. Ad maiora! Monica.


 
Il commento di Sharon 3 febbraio 2006


ciao!!! io sono italiana a evivo a los angeles da tre mesi... mi dai qualche indicazione in più su dove venirti a vedere, in qualche festival qua??? a presto!!! :)


 
Il commento di stefano 3 febbraio 2006


...l'atmosfera, i dialoghi dei film italiani, conferiscono all'esperienza visiva un riscontro emotivo di un immediatezza direi dolorosa per lo spettatore nostrano. E forse è proprio per questo che molti nostri connazionali dicono di apprezzare maggiormente il cinema straniero. Come se quella distanza che sempre si avverte nei film d'oltre oceano e non, vuoi per il doppiaggio, vuoi per luoghi a noi estranei, sia in qualche modo rassicurante per la nostra anima, protettiva nei confronti delle brutture e miserie che affrontiamo nel quotidiano. Quindi il cinema come evasione emozionale e visiva da ciò che ci circonda giorno dopo giorno..anche per questo il tuo film è un tuffo nel nostro io, quello piu' profondo; senza filtri, senza rete...


 
Il commento di Paolo 3 febbraio 2006


Complimenti e congratulazioni, saro' alla "prima" domenica al Santa Barbara Film Festival. Bravissima!


 
 Con le parole e con le immagini: il blog di Cristina Comencini
 L'Italia non è un paese per donne
 Un nuovo film e un progetto molto importante
 Tornata.... finalmente.
 Un nuovo romanzo
 Giugno 2010
 Marzo 2010
 Dicembre 2009
 Febbraio 2009
 Ottobre 2008
 Luglio 2008
 Marzo 2008
 Febbraio 2008
 Gennaio 2008
 Novembre 2007
 Ottobre 2007
 Settembre 2007
 Luglio 2007
 Maggio 2007
 Aprile 2007
 Marzo 2007
 Febbraio 2007
 Maggio 2006
 Aprile 2006
 Marzo 2006
 Febbraio 2006
 Novembre 2005
 Ottobre 2005
 Gennaio 2005
 Novembre 2004
 Ottobre 2004
 Settembre 2004
 Agosto 2004
 Luglio 2004
copertina

Lucy
Compra su lafeltrinelli.it
Compra l'ebook - Epub
Compra l'ebook - Pdf
 La scheda autore di Cristina Comencini