Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
22 aprile 2021
In Universale Economica
Marosia Castaldi: A vivere si impara
Cosa fai prima di chiudere la porta? 1 aprile 2004


Se partissi per un viaggio lungo in barca o nel deserto dovrei portarmi dietro sigarette ( di quella marca lì), ansiolitici ( di quella marca lì), un paio di occhiali di ricambio altrimenti cosa vedo se li rompo? Insomma non potrei partire per un viaggio in barca o nel deserto.Se parto per un viaggio breve devo organizzarmi con la babysitter. Se parto per un viaggio un po’ più lungo e le figlie vengono con me, devo occuparmi del gatto da lasciare.In ogni caso controllo dieci volt che il gas sia chiuso e la chiave di casa nella borsa. Vado in bagno cinquecento volte.Non posso o non so chiudere la porta solamente. Tu cosa fai, prima di chiudere la porta?

 
I vostri commenti
Il commento di Mario Bianco 4 aprile 2004


non guardo un tubo perchè sento con le mani che ho le chiavi appese alla cintura poi essendovi una porta, cioè uno scassato cancelletto di ferro verniciato di rosa circa quarant'anni fa, di sotto, il quale conduce nell'orto che poi dall'orto si va su per due scalette dopo essersi infangati che poi mia moglie mi cazzia per via dei pezzi di fanghiglia lasciati nel soggiorno, cioè volevo dire che non ci penso proprio essendo per natura già preoccupato ché sono uscito fuori in questo mondo merdoso che il vicino, certo Lanfranchini, mi vuole uccidere, forse. Poi di sotto dall'orto ho di fronte una congerie di albanesi, che smicciano che faccio ed a volte rompono da morire con radio stereo ad altissimo volume, orcaeva...


 
Il commento di marisa 4 aprile 2004


prima di chiudere la porta avrei messo in valigia cheneso il diffusore per i capelli pur sapendo di non lavarli mai in casa o quella medicina presa una sola volta 10 anni fa per un ascesso al dente, ma non si sa mai... e prima di chiudere la porta, dopo aver guardato se ho spento il gas :-), affido la mia casa a mia mamma e a mio marito che non ci sono più, dico loro di custodirmela


 
Il commento di Pasquale 3 aprile 2004


Cerco di non farmi pesare troppo il tempo che resta prima di chiuderla.


 
Il commento di maria 1 aprile 2004


Anch'io guardo dieci volte o più se ho chiuso il gas e se ho le chiavi. Comincio ad organizzare la partenza una settimana prima,con grande ansia, anche s ela destinazione è vicina.Mi porto sempre la casa dietro ed ho sempre paura di dimenticare qualcosa che ritengo essenziale,in particolare ansiolitici,antiemicranici,quaderni,penne,un libro.Non è tutto così essenziale,ma ha la funzione di proteggermi contro l'antica,invincibile paura della partenza,del viaggio,del distacco.Specie se parto da sola.


 
 Marosia Castaldi: A vivere si impara
 il Natale
 i morti restano nei vivi
 in spem contra spem
 La felicità
 Febbraio 2013
 Gennaio 2013
 Dicembre 2012
 Novembre 2012
 Ottobre 2012
 Settembre 2012
 Luglio 2012
 Giugno 2012
 Maggio 2012
 Aprile 2012
 Marzo 2012
 Febbraio 2012
 Gennaio 2012
 Dicembre 2011
 Novembre 2011
 Ottobre 2011
 Settembre 2011
 Luglio 2011
 Luglio 2007
 Giugno 2007
 Aprile 2007
 Marzo 2007
 Febbraio 2007
 Gennaio 2007
 Dicembre 2006
 Novembre 2006
 Ottobre 2006
 Agosto 2006
 Giugno 2006
 Maggio 2006
 Aprile 2006
 Marzo 2006
 Febbraio 2006
 Gennaio 2006
 Dicembre 2005
 Novembre 2005
 Ottobre 2005
 Settembre 2005
 Luglio 2005
 Giugno 2005
 Maggio 2005
 Aprile 2005
 Marzo 2005
 Febbraio 2005
 Ottobre 2004
 Settembre 2004
 Luglio 2004
 Giugno 2004
 Maggio 2004
 Aprile 2004
 Marzo 2004
 Febbraio 2004
 Gennaio 2004
copertina

Paesaggio della stanza
Compra su lafeltrinelli.it
 La scheda autore di Marosia Castaldi