Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
22 aprile 2021
In Universale Economica
Marosia Castaldi: A vivere si impara
Sappiamo affidarci al flusso della vita? 27 maggio 2004


Ci sono mille cose di cui si può aver paura: di dimenticare l’ombrello, di lasciare il gas acceso, di perdere le chiavi, di viaggiare , di entrare in ascensore, di incontrare un gatto o un cane o un top o un ragno, di trovarsi da soli in una piazza, di uscire di casa, di stare chiusi in casa. Io ho paura di dimenticare tutto. Per questo dissemino la casa di bigliettini in cui scrivo le cose da non dimenticare. Sono cose di tutti i tipi come: comprate il latte, continuare il libro, andare in banca, rispondere alle mail, comprare la maglietta per la figlia, pagare la bolletta, pagare la refezione, riparare la caldaia. Anche nella scrittura , come nella vita, ho paura d dimenticare, di perdere le fila. Mi avviene quello che avveniva a D’Arrigo quando scriveva il suo secondo libro: “ E’ stato un periodo spaventoso quest’ultimo per me, e dire che ne ho avuti di periodi spaventosi. Sto male, caro Rino, sto male da parecchio tempo, sapendo che se interrompevo, non ce l’avrei fatta riprendere le fila”. Il fatto è che la vita non si lascia controllare, non la si può rinchiudere nell’ordine finto delle liste della spesa o delle “cose da non dimenticare2. La vita vera è “calma, lusso, voluttà”. E’ affidarsi, abbandonarsi, lasciarsi andare. Ma è l’arte più difficile imparare che la vita, per essere trovata , deve essere persa, lasciata, abbandonata.

 
I vostri commenti
Il commento di roberta 27 maggio 2004


Inevitabile flusso ci prende come quando il mare è agitato, le navi non partono e l'isola è sola e indifesa. Io con questo dannato flusso ci litigo sempre e non ho imparato ancora a farci affidamento... un bacio, Roberta.


 
 Marosia Castaldi: A vivere si impara
 il Natale
 i morti restano nei vivi
 in spem contra spem
 La felicità
 Febbraio 2013
 Gennaio 2013
 Dicembre 2012
 Novembre 2012
 Ottobre 2012
 Settembre 2012
 Luglio 2012
 Giugno 2012
 Maggio 2012
 Aprile 2012
 Marzo 2012
 Febbraio 2012
 Gennaio 2012
 Dicembre 2011
 Novembre 2011
 Ottobre 2011
 Settembre 2011
 Luglio 2011
 Luglio 2007
 Giugno 2007
 Aprile 2007
 Marzo 2007
 Febbraio 2007
 Gennaio 2007
 Dicembre 2006
 Novembre 2006
 Ottobre 2006
 Agosto 2006
 Giugno 2006
 Maggio 2006
 Aprile 2006
 Marzo 2006
 Febbraio 2006
 Gennaio 2006
 Dicembre 2005
 Novembre 2005
 Ottobre 2005
 Settembre 2005
 Luglio 2005
 Giugno 2005
 Maggio 2005
 Aprile 2005
 Marzo 2005
 Febbraio 2005
 Ottobre 2004
 Settembre 2004
 Luglio 2004
 Giugno 2004
 Maggio 2004
 Aprile 2004
 Marzo 2004
 Febbraio 2004
 Gennaio 2004
copertina

Paesaggio della stanza
Compra su lafeltrinelli.it
 La scheda autore di Marosia Castaldi