Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
17 ottobre 2021
In Universale Economica
Con le parole e con le immagini: il blog di Cristina Comencini
Un nuovo film e un progetto molto importante 19 marzo 2010


Dopo lunghe riflessioni ho accantonato per il momento il progetto del film dall’Illusione del bene. Ad agosto girerò il film da Quando la notte. Comincio a giorni il casting e poi andrò in giro sulle montagne per cercare il posto giusto, il paese in cui Marina e Manfred si incontrano. In Piemonte, Val d’Aosta, Trentino Alto Adige. Non so ancora. Chi conoscesse un paese che ha le caratteristiche di quello descritto nel libro, me lo segnali per favore. Altra cosa che volevo condividere con voi. Ci stiamo riunendo da luglio con un gruppo di donne, forse sotto l’effetto dell’intreccio sesso potere che è su tutti i giornali, per parlare di nuovo dei diritti e della dignità delle donne italiane. Ci chiediamo come sia possibile che in un paese in cui il movimento femminista è stato così importante, ci sia questa involuzione nei rapporti tra uomini e donne, nel lavoro femminile che è sempre il più basso d’Europa, nell’immagine del corpo delle donne. Mi piacerebbe che mi scriveste su questo. Per favore anche gli uomini, soprattutto loro, non restate fuori dalla questione questa volta!
 
I vostri commenti
Il commento di mauro 14 giugno 2010


Ho 64 anni, pensionato da 6, ho scoperto da poco la lettura. Dopo la bestia nel cuore, il cappotto del turco sto leggendo l'illusione del bene...ma leggerò tutti gli altri. Mi sembra di aver vissuto più in questo ultimo anno che in tutto il resto della vita precedente. Non conosco parole per definire una vita e una produzione di opere così intensa e profonda. Potrà mai il valore della donna essere riconosciuto come germoglio per il nuovo del mondo? Potrà mai un germoglio simile essere portato dal vento in ogni parte della terra per radicarsi, fiorire e dare i suoi frutti?. Mi sento fortunato, io quei frutti li sto raccogliendo e posso assaporarli e sento che il loro nutrimento è salutare. Grazie di cuore.


 
Il commento di panda 7 aprile 2010


Il motivo potrebbe essere che gli uomini sono bugiardi: i nostri compagni ci hanno illuse fingendo di riconoscerci libertà di pensiero e di scelte, autonomia e noi ci siamo accontentate di veder riconosciuto il diritto di "avere" pari dignità, che è ben diverso da poterlo praticare. Nel lavoro, mondo da sempre maschile, si è riprodotto lo stesso schema del privato: le pari opportunità sono un'altra bugia. Oggi come ieri le donne devono dimostrare di essere migliori per guadagnarsi quei diritti che per gli uomini sono acquisiti, rinunciare al privato, ai figli...questo costa fatica mentale e fisica. Così molte gettano la spugna. Si ritorna così al modello primario tanto rassicurante per la politica, la società perbenista, i compagni: casa, famiglia e bambini. In questo fallimento c'è un "concorso di colpa" da parte delle donne, di noi insomma? Forse


 
 Con le parole e con le immagini: il blog di Cristina Comencini
 L'Italia non è un paese per donne
 Un nuovo film e un progetto molto importante
 Tornata.... finalmente.
 Un nuovo romanzo
 Giugno 2010
 Marzo 2010
 Dicembre 2009
 Febbraio 2009
 Ottobre 2008
 Luglio 2008
 Marzo 2008
 Febbraio 2008
 Gennaio 2008
 Novembre 2007
 Ottobre 2007
 Settembre 2007
 Luglio 2007
 Maggio 2007
 Aprile 2007
 Marzo 2007
 Febbraio 2007
 Maggio 2006
 Aprile 2006
 Marzo 2006
 Febbraio 2006
 Novembre 2005
 Ottobre 2005
 Gennaio 2005
 Novembre 2004
 Ottobre 2004
 Settembre 2004
 Agosto 2004
 Luglio 2004
copertina

Lucy
Compra su lafeltrinelli.it
Compra l'ebook - Epub
Compra l'ebook - Pdf
 La scheda autore di Cristina Comencini