Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
27 aprile 2017
In Universale Economica
Vita da Holden
Dal nostro inviato a Madrid, parte 2 15 giugno 2011


Leggiamo le email in una grande sala con le sedie bianche e il tavolo con dei cestini pieni di caramelle. Fuori fa caldo, c'è un bel vento, non si sta affatto male in maglietta.

La prima email che apriamo recita: "A Torino sembra che ci sono i monsoni".

Qui no. Qui fa caldo, si sta benissimo, tanto che mi vergogno a scriverlo nella risposta perché a quell'ora, nelle ultime settimane, a Torino c'era sempre una specie di coltre scure tipo tappeto, ogni tanto un raggio di sole, poi soltanto pioggia e pioggia.

Poi arriva Javier, smettiamo di leggere email.

E' un uomo alto e sempre sorridente, ha gli occhi azzurri e i capelli grigi. Ci stringe la mano con forza e parla un inglese che ogni tanto lascia lo spazio a qualche locuzione spagnola, così come noi - quando rispondiamo alle sue domande - ci facciamo scappare qualche parola italiana.

Ci racconta la storia della Escuela de Escritores, cosa fanno qui, quanti studenti hanno, con un garbo e un entusiasmo contagioso. Tanto che alla fine la chiaccherata dura più di due ore.

Sembrano molto simili le due Scuole, e se ieri la somiglianza era nell'edificio oggi siam passati a ciò che si fa, scrittura, narrativa, storie insomma.

Stasera Javier fa una lezione e andremo ad assistervi anche noi. Le lezioni qui le fanno alle 20.30, come la nostra Palestra. In questo caso, però, la lezione è del loro Master in Narrativa, che sarebbe il corrispettivo del nostro Biennio in Scrittura e Storytelling.

Per tornare a casa per il pranzo, scegliamo di non prendere la metro e ci ributtiamo in questo mulinello di cose persone e parole che è il centro di Madrid.

Guardiamo vetrine, mangiamo al volo un panino perché qui si mangia tardi, sono già le 14, ma noi siamo ancora sul fuso orario alimentare della nostra bella Italia.

Certo, qualcosa di diverso c'è fra il nostro e il loro Paese. Però è curioso vedere come anche qui si respiri aria di libertà, sembriamo holdeniani appena arrivati in città, tanti dicono che Torino è bellissima e che starci a studiare è una di quelle cose che non si scordano.

Peccato che a Torino, mentre scriviamo, pare che vada e venga una nuvoletta stracarica d'acqua. Qui invece c'è un sole spettacolare, un cielo senza nuvole, un vento fresco che sembra di stare al mare. Siamo holdeniani a Madrid, e il meteo ci assiste pure.

- 2 -
 
 Vita da Holden
 xxx - prova
 Save The Parents: la missione continua (al Blogfest).
 Vacanze narrative
 In diretta da #RaiTunes, non riesco neanche a twittare
 Dicembre 2012
 Settembre 2012
 Agosto 2012
 Giugno 2012
 Maggio 2012
 Dicembre 2011
 Novembre 2011
 Ottobre 2011
 Settembre 2011
 Agosto 2011
 Luglio 2011
 Giugno 2011
 Maggio 2011
 Aprile 2011
 Marzo 2011
 Febbraio 2011
 Gennaio 2011
 Dicembre 2010
 Novembre 2010
 Ottobre 2010
 Settembre 2010
 Luglio 2010
 Giugno 2010
 Maggio 2010
 Aprile 2010
 Marzo 2010
copertina

I superpoteri dello yoga per andare bene a scuola
Compra su lafeltrinelli.it
 La scheda autore di  Scuola Holden