Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
22 aprile 2021
In Universale Economica
Rossana Campo: Sempre pazza di te
Gli strumenti dello scrittore 6 ottobre 2003


Va bene, diciamo ancora qualcosa su queste cosiddette scuole di scrittura creativa. L’obiezione che mi muovono più spesso è sempre questa, ma come, se sei musicista hai il conservatorio, se sei pittore hai l’accademia, ecc... e se sei scrittore no? Certo che sì, certo che anche lo scrittore deve imparare a usare i suoi strumenti, e lo fa. Lo fa all’incirca dai sei ai dieci anni, quando la maestra gli insegna a tenere la penna in mano, l’alfabeto, la grammatica, ortografia, sintassi ecc... quando gli insegna a leggere. Ecco gli strumenti dello scrittore. Pensate a un bravo scrittore, io dico Gadda, Stendhal, Rimbaud, Hemingway, Compton-Burnett, Céline, dico Dostoievski, Cechov, e potrei fare la lista della spesa lunga cento pagine , be’, non mi risulta che nessuno di questi scrittori abbia mai frequentato un corso per imparare a scrivere sublimi poesie e racconti incredibili e romanzi magnifici. Questi ragazzi erano medici, ingegneri, ambasciatori, giornalisti, vecchie zitelle, pazzi. Chi gli ha insegnato a scrivere? L’inevitabilità. Se conoscete un po’ la vostra lingua non vi resta che leggere più che potete e scrivere. Magari non necesseriamente mostrando subito quello che state scrivendo, perchè credo che sia importante scrivere prima di tutto per se stessi. Come nella meditazione, come nel fare l’amore, lo s’impara facendo, e più vai avanti, più intensità riesci a metterci, meno stai in posa, meglio ti viene.
 
I vostri commenti
Il commento di Proserpina 7 ottobre 2003


Ogni giorni io frequento un corso di scrittura creativa. E' un corso full time ed abbastanza impegnativo, ma da circa 22 anni io non riesco a fare a meno di seguirlo. In questo corso si viene spesso bocciati, spesso promossi, alcune volte i professori non si presentano o se ti assenti nessuno lo nota. Questo corso inizia circa all'ora del risveglio e prosegue fino all'ultimo secondo prima di addormentarmi. In certe notti (o mattine) riesco a prolungarlo anche durante la fase del sogno. E' un corso molto individuale e difficilmente ci si riesce a rinuciare. Almeno io non ci riesco. Ha anche un nome questo corso. Ma in pochi lo ammettono come tale. Si chiama Vita.


 
Il commento di alice 6 ottobre 2003


Neanche io credo ai corsi di scrittura creativa. Però un merito lo hanno (per lo meno i 2 che ho fatto io) di essere stimolanti e di far conoscere gente che ha in comune una passione


 
Il commento di sasaki 6 ottobre 2003


sono daccordo, ma hai comunque dimenticato l'altro esempio che erano le scuole di ars oratoria. al contrario mi risulta, e risulta a chiunque, che tutti i latini fossero passati per quelle scuole. e che la scuola elementare mi pare un po' pochino. magari anche al liceo due modi due nei quali rendersi capaci di esprimere su carta i propri pensieri te lo insegnano. ma facciamo attenzione io non sono un pro-scuola, e sono molto perplesso dall'onestà di chi le gestisce ma pressupponendo la buona fede non ci trovo nulla di che. che poi con l'analisi dell'occupazione precedente di cotanti autori che hai citato.. bhé mi dai una bella speranza. Anche la Rowling faceva mica la maestrina? :) sasaki<


 
Il commento di Davide 6 ottobre 2003


In un bel libro di qualche anno fa, "La forza del cestino", Ida Omboni scrisse qualche pagina a proposito degli aspiranti scrittori (lei li chiamava INOX, perché inossidabili nel proporsi nonostante ripetuti e motivati rifiuti), dei quali leggeva i manoscritti per conto di una casa editrice. Restituendo i manoscritti, Omboni consigliava gli INOX di leggere, leggere e leggere il più possibile, magari autori a loro vicini come sensibilità e stile. La risposta più frequente? "Leggere? Mai! Mi inquinerebbe lo stile!" Inutile dire che gli aspiranti scrittori restavano tali...


 
 Rossana Campo: Sempre pazza di te
 LEZIONI DI ARABO
 AUTORIDUZIONE DEL CANONE RAI
 IO NON CONSIDERO NORMALE
 Più forte di me
 Giugno 2010
 Marzo 2010
 Febbraio 2010
 Aprile 2009
 Marzo 2009
 Gennaio 2009
 Dicembre 2008
 Ottobre 2008
 Marzo 2008
 Febbraio 2008
 Gennaio 2008
 Dicembre 2007
 Ottobre 2007
 Settembre 2007
 Agosto 2007
 Luglio 2007
 Maggio 2007
 Marzo 2007
 Febbraio 2007
 Gennaio 2007
 Novembre 2006
 Settembre 2006
 Maggio 2006
 Aprile 2006
 Dicembre 2005
 Ottobre 2005
 Agosto 2005
 Luglio 2005
 Giugno 2005
 Maggio 2005
 Aprile 2005
 Febbraio 2005
 Gennaio 2005
 Dicembre 2004
 Novembre 2004
 Ottobre 2004
 Settembre 2004
 Agosto 2004
 Luglio 2004
 Giugno 2004
 Maggio 2004
 Aprile 2004
 Marzo 2004
 Febbraio 2004
 Gennaio 2004
 Dicembre 2003
 Novembre 2003
 Ottobre 2003
 Settembre 2003
copertina

Lezioni di arabo
Compra su lafeltrinelli.it
Compra l'ebook - Pdf
Compra l'ebook - Epub
 La scheda autore di Rossana Campo