Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
23 ottobre 2020
In Universale Economica
Fenomeni e fonemi: il blog di Tommaso Giartosio
A proposito di embrioni 19 aprile 2005


Queste sono le prime due ottave del madrigale III dalla "Scelta di poesie filosofiche" (1622) di Tommaso Campanella.


L'uom fu bambino, embrione, seme e sangue,
pane, erba ed altre cose, in cui godeva
d'esser quel ch'era, e gli spiacea mutarsi
in quel ch'è mo: e quel ch'ora gli aggreva,
di farsi in fuoco, in terra, in topo, in angue,
poi piaceralli; e crederà bearsi
in quel che fia, ché in tutti enti riluce
la Idea divina, e pel dimenticarsi.


La "Esposizione" di Campanella stesso spiega:

"Leggi, per intender questo, il secondo libro della seconda parte della Metafisica. Per esempio, dell'uomo, in quanto animale, mostra che, quando una cosa è, gode del suo essere e gli spiace mutarsi. E però è da stimarsi che, quando era un altro ente, come a dir pane, non gli piacea diventar carne di uomo; ed or ch'è, gli piace. Così dopo morte non gli spiacerà esser altro ente, ed ora gli spiace diventar quello: e poi vorrà esser verme che nasce del nostro corpo. E questo piacere avviene, ché in tutti luce la Idea divina, e per la dimenticanza dell'esser passato migliore ed ignoranza del futuro..."

E' tutto falso, naturalmente. Ma diventa vero alla luce dell'ultimo verso del madrigale, una chiusa eccessiva che scopre le carte:


E 'l savio è tutti, ancor di morte franco.


L'"Esposizione": "Però il savio, che tutte cose sa, è tutte cose, senza mutarsi." Tommaso qui parla di se stesso, del savio come poeta, della poesia come sapere disseminato e disseminante, mathesis universalis perché innumerabiliter singularis.

---

(Aggiornamento delle 18.41:
L'impero colpisce ancora!)
 
I vostri commenti
Il commento di TG 20 aprile 2005


Filter ha fatto la connessione fotografica perfetta... La trovate a http://fantasticiquattro.blogspot.com/ (e c'è anche un mio commento) TG


 
Il commento di Filter 19 aprile 2005


"L'impero colpisce ancora", eh? Mi hai dato uno spunto!


 
 Fenomeni e fonemi: il blog di Tommaso Giartosio
 Morte di un ragazzo
 Il senso dell'arca
 La città e l'isola (e la sala stampa)
 Invito al viaggio
 Giugno 2006
 Maggio 2006
 Marzo 2006
 Febbraio 2006
 Gennaio 2006
 Dicembre 2005
 Novembre 2005
 Ottobre 2005
 Settembre 2005
 Agosto 2005
 Luglio 2005
 Giugno 2005
 Maggio 2005
 Aprile 2005
 Marzo 2005
 Febbraio 2005
 Gennaio 2005
 Dicembre 2004
 Novembre 2004
 TG in giro per la rete
 Saggi e articoli su "Perché non possiamo non dirci"
 Linguaggio
 Letteratura
 Omosessualità
 Mondo
 L'Infinito Quotidiano
copertina

Perché non possiamo non dirci
Compra su lafeltrinelli.it
 La scheda autore di Tommaso Giartosio