Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
23 ottobre 2020
In Universale Economica
Fenomeni e fonemi: il blog di Tommaso Giartosio
L'immagine più intensa del 9/11 11 settembre 2005


L'11 settembre è stato uno spaventoso trionfo dell'immagine. Neanche gli uomini di Bin Laden possono aver immaginato la complessità dell'icona che avevano creato. Forse la vastissima rete di rimandi (dal cinema alla psicoanalisi alla performance all'architettura all'iconografia storica agli scenari macroeconomici...) è frutto proprio della potenza oscena dell'invisibilità che riempie il cuore di questo evento: le decine di migliaia di minuti di vita dentro le torri, tra l'attacco e il crollo.

Per questo l'immagine più forte, più ricca di futuro, è quella che collega direttamente quel silenzio alla generazione, al corpo vivo, e così gli rende giustizia e voce. Si è cercato giustizia, dopo la strage, e spesso in modo sbagliato; fa bene ricordare che la prima giustizia è quella di questa foto, e stacca di buona misura le altre forme di riparazione.

(Due rimandi: al libro di Judith Butler, "Vite precarie. Contro l'uso della violenza in risposta la lutto collettivo", Meltemi 2004; e ai due post di questo blog - 10 maggio e 2 giugno - sul Memoriale per lo sterminio degli ebrei d'Europa inaugurato pochi mesi fa a Berlino.)

-----

Martedì 13 alle 19, alla Festa di Liberazione (ex-Magazzini generali di via Ostiense, Roma), parlerò con Lanfranco Caminiti e Carola Susani di "Roma capoccia", un libro pubblicato da DeriveApprodi che raccoglie il meglio di "Accattone", rivista letteraria romana che ha costituito un esperimento molto originale e fecondo. Cicero pro domo sua: il libro comprende anche due miei racconti.
 
I vostri commenti
Il commento di Tommaso Giartosio 5 ottobre 2005


D'accordo, era una frase fatta. Non ho spulciato tutti i numeri. Però nel libro ci sono molti pezzi che ho davvero ammirato quando sono usciti su rivista.


 
Il commento di alexander 4 ottobre 2005


raccoglie proprio il meglio? sei sicuro?


 
Il commento di Tommaso Giartosio 12 settembre 2005


Grazie, Francesco. Confermo ciò che ho detto nell'intervista: nel tuo libro ("I cuori infranti", Cooper) ci sono alcuni racconti sull'infanzia e sull'adolescenza davvero belli.


 
Il commento di Francesco Zardo 11 settembre 2005


Caro Giartosio, sul mio sito ho pubblicato una cosetta sulla bella intervista che mi hai fatto, di cui ti ringrazio ancora. Tutti quelli che mi conoscono e che mi hanno sentito mi hanno detto che sono stato bravo, e tutti mi hanno detto anche "Che bravo quello che ti ha intervistato"! Grazie ancora e a presto, Francesco Zardo


 
 Fenomeni e fonemi: il blog di Tommaso Giartosio
 Morte di un ragazzo
 Il senso dell'arca
 La città e l'isola (e la sala stampa)
 Invito al viaggio
 Giugno 2006
 Maggio 2006
 Marzo 2006
 Febbraio 2006
 Gennaio 2006
 Dicembre 2005
 Novembre 2005
 Ottobre 2005
 Settembre 2005
 Agosto 2005
 Luglio 2005
 Giugno 2005
 Maggio 2005
 Aprile 2005
 Marzo 2005
 Febbraio 2005
 Gennaio 2005
 Dicembre 2004
 Novembre 2004
 TG in giro per la rete
 Saggi e articoli su "Perché non possiamo non dirci"
 Linguaggio
 Letteratura
 Omosessualità
 Mondo
 L'Infinito Quotidiano
copertina

Perché non possiamo non dirci
Compra su lafeltrinelli.it
 La scheda autore di Tommaso Giartosio