Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
3 dicembre 2020
In Universale Economica
La pigrizia ti crea ansia? Impara a essere felice!
Rimandi le cose che dovresti fare e ciò ti provoca ansia? “Poi domani...” è la frase che dici spesso e questo ti rende infelice?
Ecco quello di cui hai bisogno!

Dal 5 maggio in libreria Il libro dei pigri felici
di Kathrin Passig e Sascha Lobo
Il libro ti spiega perché puoi tranquillamente rimandare a domani quello che dovresti fare oggi.

Come è andata veramente
In origine Dio non creò un bel niente. “Tanto ho tempo anche domani,” disse e si accarezzò soddisfatto la barba.
Il secondo giorno Dio disse: “Vabbe’, ho altri cinque giorni”, e ripiombò sul cuscino.
Il terzo giorno Dio voleva iniziare almeno a separare la luce dal buio, ma neanche il tempo di farsi un caffè e una cosa via l’altra, la giornata era già passata.
Il quarto giorno Dio pensò seriamente di sbolognare la fatica della creazione a qualcun altro. Il problema era che non c’era ancora nessun altro.
Il quinto giorno Dio aveva da fare delle cose molto più urgenti.
Il sesto giorno Dio si mise a pensare a un modo per tirarsi fuori da quell’impiccio. Ma non gli venne in mente nulla. In fin dei conti era onnipotente, il che faceva sembrare un po’ improbabile la maggior parte delle scuse che accampava.
Alla fine, la domenica a mezzogiorno meno cinque, Dio pasticciò in fretta qualcosa: acqua, terra, giorno, notte, animali, robe varie. Poi guardò il suo operato e si accorse che era venuto così e così. “Ma per averlo fatto in soli cinque minuti,” disse, “non è niente male!”

Capita a tutti di rimandare le cose da fare, e spesso per lungo tempo. Sia che si tratti di piccole incombenze quotidiane, come lavare i piatti o eseguire una manutenzione domestica, oppure di questioni più importanti, come consegnare in tempo un lavoro o pagare le tasse, in cui rimandare comporta persino una perdita di denaro. Eppure, procrastinare le cose da fare e non essere sempre efficienti e organizzati è un atteggiamento mentale molto diffuso, peraltro presente a ogni livello e scandito dal rintocco continuo dei sensi di colpa
Con intelligenza e ironia Kathrin Passig e Sascha Lobo ribaltano i luoghi comuni sul tema e ci svelano come sottrarci alla pressione delle interminabili liste di cose da fare, e-mail, richieste, progetti e doveri, conservando il piacere e la gioia di fare quello che stiamo facendo.
Per tutti coloro, e sono tanti, che soffrono di “procrastinazione” è finalmente arrivato il loro libro.

In attesa del 5 maggio partecipa al nostro gioco!
copertina

Il libro dei pigri felici
Compra su lafeltrinelli.it
Inserisci l'argomento da cercare: