Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
29 novembre 2020
In Universale Economica
“Due o tre cose che so del mio amico Ernest”. Inge Feltrinelli racconta Hemingway
di Paola Zonca, tratta da “la Repubblica”, 20 maggio 2008


Leggi l'intervista
Lei era una giovane fotoreporter tedesca di vent’anni, lui il grande scrittore che aveva già dato alle stampe capolavori come Fiesta, Addio alle armi, Verdi colline d’Africa. Inge Schoenthal (non ancora Feltrinelli, perché solo più tardi conobbe e sposò l’editore Giangiacomo) incontrò Ernest Hemingway nel 1953 all’Havana, dove lo scrittore si era rifugiato nella Finca Vigia, la casa sulle colline di San Francisco de Paula a pochi chilometri dal centro della capitale. Quel ricordo è immortalato in una foto famosissima che la giovane Inge autoscattò in alto mare, in un torrido mezzogiorno tropicale: lui sornione con la barba bianca, il cappellino da marinaio, la maglietta bianca e il gilé, lei bella e sorridente in costume; insieme reggono per la lunga spada un enorme pesce di trenta chili.
Scarica la versione gratuita del Player Real, necessaria per ascoltare e vedere i file audio/video.
  La scheda autore di Inge Schoenthal Feltrinelli
 Foto dell'autore
  “Due o tre cose che so del mio amico Ernest”. Inge Feltrinelli racconta Hemingway
  Voglio ballare a Stoccolma. Intervista a Inge Feltrinelli
  Inge Feltrinelli su Italo Calvino. “Era timido, parlava solo di cose importanti”

  Elenco completo
 Vuoi ricevere aggior- namenti sull'autore?