Cosa c'è di nuovo Tutte le informazioni sugli scrittori Gli autori raccontano Approfondimenti, notizie e libri Appuntamenti con gli autori L'arte del web e i libri La sezione Feltrinelli Digital Le classifiche dei più cliccati e dei più venduti I Blog dei nostri autori Feltrinelli Podcast


Risultati: in rosso i libri; in nero gli autori
3 dicembre 2020
In Universale Economica
Alice nel paese delle meraviglie tradotto da Aldo Busi
“Un consiglio agli adulti: questo libro per Nessuno, cioè per colui che considera la conoscenza la forma più inquieta del gioco inquietante di vivere, è il più bello al mondo da leggere a un bambino” Il capolavoro di Lewis Carrol da cui è tratto il film di Tim Burton, nella traduzione di Aldo Busi.

Qui di seguito puoi leggere l’introduzione di Busi a Alice nel paese delle meraviglie

Alice nel paese delle meraviglie non è un libro per bambini: se i bambini sono capaci di lasciarsi affascinare dalla magia dei suoni avulsi dal senso, non sono poi tenuti a organizzare questi suoni d'avanscoperta in un ordine convenzionale di significati e ben presto queste felicissime eco si orbitano nel mondo immemore che non è possibile che non sia mai stato. Non è neppure un libro per gli adulti, che hanno perso, appunto, memoria dell'autonomia poetica dei suoni per rifugiarsi nelle convenzioni contenutistiche del linguaggio, svilito ormai a mero scambio di comunicazioni strumentali e, quindi, sonante più nel senso merceologico di una finalità interessata che nel senso musicale di un'interazione, come spesso accade fra bambini, gratuita e insensata.
E dunque che cosa sarà Alice se non un libro per adulti stufi di crescere per niente? Sarà il loro hula hoop che accerchia l'emozione dell'infanzia, la quale, come per quasi tutte le cose, la si possiede appieno quando è definitivamente perduta e diventa una vera esperienza quando si finisce per cominciare a immaginarsela. Quanta gente non ricorda più che il fuoco scotta, che a frullare le dita sotto un'ascella a tiro quasi inevitabilmente si fa venire la ridarella, e che c'erano sempre almeno due lune vere, una su di sopra e l'altra sottoterra, in fondo al pozzo? E che tutto ciò che volevamo dalla vita era dormire in mezzo un'altra sola volta?
Perciò, poiché ogni lettore e lettrice ha il diritto di riscoprire a modo proprio il gusto personalizzato della sua infanzia immaginaria e non per questo meno struggente, ho deciso di non presentare questa mia traduzione con un'introduzione di tipo saggistico. Questo de siderio di riconquistata verginità nella lettura ruota, ovviamente, attorno al più artificioso dei meccanismi umani: l'illusione dell'innocenza perduta. Ma i bambini, per fortuna, non sono mai stati innocenti come poi si credono una volta adulti...
Di Alice si potrebbe forse dire che è il testo che non è e pertanto il testo perfetto: esso è sempre spostato un po' più avanti o un po' più indietro di dove ognuno pensa di averlo còlto - spesso acchiappato. È un testo da inseguire e che invariabilmente ci ritroviamo alle spalle, che bussa, che chiede permesso per superarci, che ha più tempo di noi e tuttavia non ha tempo da perdere, e ognuno starà al gioco secondo il proprio passo, il proprio ritmo, il proprio passato presente...
Un consiglio agli adulti: questo libro per Nessuno, cioè per colui che considera la conoscenza la forma più inquieta del gioco inquietante di vivere, è il più bello al mondo da leggere a un bambino. Voi lo aiuterete a capire il senso e lui vi aiuterà a captare il suo no. Temo che da solo un adulto non possa farcela a fare entrambe le cose e, del resto, per un bambino l'ordinamento dei trabocchetti fonologici di Lewis Carroll è davvero troppo sistematico nel suo fare il verso a tutte le visibili certezze spacciate per verità dal linguaggio dei grandi. Chissà se esistono esseri magnifici, lettori e lettrici ideali, che da soli possono fare per due. lo non ci giurerei. Questo è il libro che ci riconcilia con la disgrazia più irrimediabile della vita: non essere mai adulti e poi. improvvisamente, non essere più bambini.
Aldo Busi
copertina

Alice nel paese delle meraviglie